Qual’è il problema di tutti gli amministratori di condominio?

Il mercato degli amministratori di condominio in Italia ha subito un profondo cambiamento a partire dagli anni 90. 

Quello che prima era considerato un secondo lavoro, spesso svolto tra le mura di casa, nel 2013 con la riforma del condominio raggiunse tutto un nuovo livello professionale.

La riforma stravolse profondamente il modo di fare l’amministratore, e trasformò il vecchio “ragioniere-amministratore” improvvisato – in un professionista organizzato, fornendogli un metodo di lavoro preciso e definito.

Quindi pur trovandoci oggi in una situazione certamente migliore rispetto a 10 o 20 anni fa, gli amministratori moderni continuano ad avere un problema in comune.

Il problema è che…. sono tutti uguali.

Dicono tutti di essere i più professionali e competenti. C’è chi dice di avere cambiato tutto, ecc…

Ma leggendo un po’ sui vari blog e forum, la percezione che hanno le persone in merito agli amministratori di condominio è:

“Siete tutti uguali”

E in effetti lo sono. Perché chiunque abbia creato qualcosa è partito 30 anni fa lavorando per lo Studio di qualcun’altro, e imparando il “metodo di lavoro” si è poi staccato per mettersi in proprio. Magari qualcuno ha personalizzato qualcosina ma la base del metodo di lavoro è comune.

È un po’ come quando si duplica una cellula. Una si stacca dall’altra e diventa una forma di vita indipendente ma manterrà sempre le caratteristiche dell’organismo da cui si è sdoppiata.

Anche io ho cominciato a lavorare in uno studio di questi e anch’io pensavo di aver creato il “mio” metodo di lavoro perché avevo cambiato alcune cose che mi sembrava non funzionassero del sistema precedente.

In pratica mi ero comportato come quell’organismo che si era staccato dall’originale per diventarne una semplice copia.

Ma di base, il “metodo di lavoro” è sempre lo stesso per tutti:

1. Cerchi condomini da gestire attraverso una serie di azioni

  • Fai telefonate ad amici e conoscenti
  • Fai ricerche nella zona, suonando ai citofoni
  • Collabori con altre figure professionali tipo gli agenti immobiliari, geometri, ecc.

2. Trovi qualcuno disposto a cambiare amministratore

3. Incontri i proprietari per presentarti

4. Proponi un preventivo per la gestione del condominio

In tutti gli studi di amministrazione condominiale tradizionale il lavoro è organizzato così, ed è focalizzato sul prodotto “condominio”.

Il problema più grosso per il proprietario è che con questo sistema lui sceglie l’amministratorema è quello giusto?

Voglio dire: quali strumenti ha a disposizione il proprietario per valutare se il professionista che ha davanti è veramente la soluzione più indicata per risolvere la sua situazione condominiale?

Le persone hanno perso fiducia nel metodo di lavoro degli amministratori tradizionali.

Perché ogni volta che hanno provato ad affidarsi a loro, poi ne sono rimaste scottate per via delle palesi inefficienze professionali, o per il mancato mantenimento delle grandi promesse grazie alle quali si erano affidati a essi.

“E dove si colloca Studio Controzzi in tutto questo?”

Lo scopo del progetto Studio Controzzi è di metterti in condizione di:

Prima verificare la tua situazione con la consulenza gratuita di un esperto… e POI ricevere una proposta specifica per la gestione del tuo condominio.

Se hai un problema legale con qualcuno ti affidi forse al primo avvocato che capita per risolverlo? O invece scegli TU un professionista che ti tuteli e faccia i tuoi interessi sulla base delle sue competenze?

Allora perché per scegliere un amministratore devi affidarti a qualcuno senza neppure conoscere come e grazie a quali strumenti può aiutarti?

Oggi un amministratore condominiale deve essere un consulente che mette al centro le esigenze delle persone. Non è più un semplice ragioniere che deve far quadrare i conti.

Studio Controzzi risponde a questa esigenza.

Studio Controzzi è il professionista a cui affidare la gestione del tuo condominio.

Perché è composto da consulenti che ti aiuteranno a trovare la miglior soluzione possibile per la gestione del tuo condominio.

Nessuno ti consiglierà MAI di compiere scelte controproducenti ai tuoi interessi.

Cerchiamo sempre la soluzione migliore per te.

Abbiamo lanciato questo servizio perché:

Forse pensi che trovare un amministratore in grado di offrirti una gestione che risolve definitivamente i tuoi problemi e lavora sempre e solamente nei tuoi interessi sia praticamente impossibile.

Fino a pochi mesi fa questo sarebbe stato vero, ma ora NON lo è più.

Da oggi è possibile avere un amministratore condominiale che lavora solo nei tuoi interessi.

“Ma nello specifico, come funziona?”

Il nostro percorso insieme comincia con un colloquio per capire quali sono le tue esigenze e se siamo le persone giuste per aiutarti a risolvere la tua situazione condominiale.

Durante la nostra conoscenza riceverai (gratis) un sacco di informazioni su quelli che sono i passi fondamentali per gestire un condominio e potrai decidere tranquillamente se siamo le persone giuste per te oppure no.

Nel caso in cui decidiamo di proseguire insieme ecco quello che faremo per te:

  • Sulla base del nostro incontro e delle informazioni raccolte, ti presenteremo una proposta specifica per la gestione del tuo condominio – con cui risolveremo la tua situazione in tempi certi e secondo le tue esigenze.
  • Dopo faremo un secondo incontro, questa volta insieme al resto dei proprietari – illustreremo la proposta, e stabiliremo i passi da fare per garantire un rapido passaggio tra il vecchio amministratore e noi.
  • Quando avremo la nomina, ogni giorno – una volta a settimana, ogni due settimane – dipende dai casi, il nostro Studio ti invierà un aggiornamento della situazione su cosa è stato fatto e come stiamo procedendo nell’ottenimento dei risultati concordati insieme.

NON sarai lasciato in balia della disinformazione. NON dovrai perdere tempo tra telefonate o email per avere aggiornamenti.

Ogni volta che riceverai informazioni sulla gestione del tuo condominio potrai:

  • Confrontare da solo se quanto stabilito nella proposta è in linea con quanto stiamo facendo.
  • Fissare un colloquio telefonico, o di persona, per ricevere una consulenza gratuita e chiarire eventuali dubbi.

Il nostro team è completamente orientato a fare i tuoi interessi, e sapremo sempre consigliarti su cosa è meglio per te e il tuo condominio.

Quando avremo terminato il primo anno di gestione insieme, comincia la seconda fase, che consiste in:

  1. Analisi dei risultati ottenuti durante la gestione. A differenze degli altri amministratori non presentiamo solo il resoconto delle spese, riceverai anche un rapporto dei risultati ottenuti sulla base della proposta che ti abbiamo presentato a inizio anno. Questo serve per garantire sempre, a ogni gestione, una verifica sul mantenimento degli accordi presi.
  2. Nuovi obbiettivi per la gestione successiva. Stabiliamo insieme i nuovi obbiettivi per la gestione del condominio. Valutiamo come ridurre i costi di bilancio, ottimizzare le spese di manutenzione, aumentare la sicurezza condominiale, migliorare i consumi – qualunque obbiettivo è possibile, e lavoreremo sodo per ottenerlo.

Ora… Lo sapevi che il 99% degli amministratori non solo fa una gestione abbastanza sommaria… ma soprattutto non si preoccupa minimamente di valutare come migliorarla?

Perché? Semplice! Perché l’amministratore tradizionale è ancora fermo allo stereotipo del ragioniere che deve solamente fare quadrare i conti e quindi, non è compito suo preoccuparsene.

Noi invece queste considerazioni le facciamo sempre, e ad ogni anno di gestione. Perché come consulenti lavoriamo sempre nei tuoi interessi. E poi, SOLO se tutto va bene, ci prendiamo un attimo di respiro.

Ecco perché:

Questo è l’UNICO sistema in cui sarai tutelato al 100% da un professionista che lavora solo per te, e nel tuo esclusivo interesse.

Scopri perché dovresti affidare a noi la gestione del tuo condominio, clicca qui.